Kintsugi - associazione di famiglie adottive

– Il kintsugi, letteralmente “riparare con l’oro”, è una pratica giapponese che consiste nell’utilizzo di oro o argento liquido o lacca con polvere d’oro per la riparazione di oggetti in ceramica (in genere vasellame), usando il prezioso metallo per saldare assieme i frammenti. La tecnica permette di ottenere degli oggetti preziosi sia dal punto di vista economico (per via della presenza di metalli preziosi) sia da quello artistico: ogni ceramica riparata presenta un diverso intreccio di linee dorate unico ed ovviamente irripetibile per via della casualità con cui la ceramica può frantumarsi. La pratica nasce dall’idea che dall’imperfezione e da una ferita possa nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore.

Il riferimento è alla funzione riparatoria della genitorialità adottiva, alla preziosità dei nostri figli anche se feriti nell’anima, al fatto che ogni cicatrice possa dare valore in quanto parte integrante della storia di ognuno.

Le nostre attività a sostegno della genitorialità

Crescere verso…

Gruppo di auto mutuo aiuto per le coppie che desiderano avvicinarsi all’adozione, che stanno pensando di adottare o che hanno iniziato l’iter adottivo.

Crescere mentre…

Gruppo di auto mutuo aiuto per coppie che dopo aver concluso l’iter con i servizi sociali entrano nel “Tempo dell’Attesa”… di incontrare i futuri figli!

Crescere con…

Gruppo di mutuo aiuto condotto da un operatore affiancato da volontari genitori in cui si affrontano tematiche nodali dell’esperienza adottiva.

Continuiamo a Crescere …

Gruppo di auto-mutuo-aiuto per genitori adottivi senza la presenza di un operatore.

Incontri a tema

Incontri aperti, su temi legati al mondo dell’adozione, ma anche su argomenti trasversali, in una apertura culturale sempre alla ricerca di punti di contatto con altre realtà e di nuovi orizzonti.

Papà in gioco…

Uno spazio pensato per accogliere papà biologici, adottivi e futuri papà che sono in attesa.

RASSEGNA STAMPA

Notizie e articoli relativi
adozione, affido, minori e scuola.

Bambini maltrattati nel Lazio

Bambini maltrattati nel Lazio i dati sono allarmanti. “Un minore su 1.600 è stato abusato o maltrattato e le richieste ai servizi sociali sembrano testimoniare questa difficoltà. Un fenomeno non limitato ad una minoranza ma molto diffuso.” Leggi l'intero articolo...

leggi tutto

Business delle comunità?

Le reazioni del mondo del Terzo Settore dopo le parole del ministro dell'Interno che annuncia una commissione d'inchiesta sulle comunità per minori. Liviana Marelli (Cnca) : "Sarebbe l'ennesima indagine. I dati ci sono, manca supporto alle famiglie". E sui soldi...

leggi tutto

L'ANGOLO DI KINTSUGI

Questo spazio è dedicato a libri, film, musica, inchieste e ricerche su adozione, affido, minori e scuola.

APPUNTAMENTI

Incontri a tema 2019:
Accompagnare e sostenere il tempo dell’attesa

(progetto realizzato con i contributi del 5 x 1000 dell’anno 2016)
– sabato 25 maggio 2019
– sabato 15 giugno 2019
dalle ore 10:00 alle 13:00 presso CESV in via Liberiana, 17 – Roma
iscrizioni aperte, per maggiori informazioni ed iscrizione leggi qui

Crescere Verso e Crescere Mentre

– sabato 4 maggio 2019
dalle ore 10.00 alle 13.00 presso Punto PSY via O. Malagodi 35

Crescere con…

– sabato 11 maggio 2019
dalle ore 10.30 alle 12.30 presso Punto PSY via O. Malagodi 35

Continuiamo a Crescere

– sabato 18 maggio 2019 ore 10.30/12.30
presso Punto PSY via O. Malagodi 35

Incontri a tema 2019:
“STOP” Percorso Formativo-Esperenziale di Parent Training.

(progetto realizzato con i contributi del 5 x 1000 dell’anno 2016)
– sabato 26 gennaio 2019
– sabato 23 febbraio 2019
– sabato 23 marzo 2019
dalle ore 15.00 alle 18.00 presso Punto PSY via O. Malagodi 35
per maggiori informazioni sul programma

Per maggiori informazioni

 


Sostieni l’Associazione Kintsugi con il Cinque per Mille.

Codice Fiscale
97803370580

Non ti costa nulla e con un gesto semplice puoi fare tanto
per sostenere le nostre attività rivolte alle famiglie adottive. 

Passa questo messaggio ai tuoi parenti, amici e colleghi!

Pin It on Pinterest

Share This