Warning: file_exists(): open_basedir restriction in effect. File(/usr/local/psa/home/vhosts/kintsugi-associazione.org/httpdocs/wp-content/plugins/xcalendar/data/lefttopcorner.gif) is not within the allowed path(s): (/web/htdocs/www.kintsugi-associazione.org/home/:/tmp:/dev/shm) in /web/htdocs/www.kintsugi-associazione.org/home/wp-content/plugins/xcalendar/xcalendar.php on line 79
Business delle comunità? - Associazione Kintsugi

Le reazioni del mondo del Terzo Settore dopo le parole del ministro dell’Interno che annuncia una commissione d’inchiesta sulle comunità per minori.
Liviana Marelli (Cnca) : “Sarebbe l’ennesima indagine. I dati ci sono, manca supporto alle famiglie”. E sui soldi aggiunge: “Il giusto prezzo è di 100 euro, ma spesso si eroga meno. Molte cooperative sono in perdita […] Nei 100 euro pro capite pro die rientrano i costi complessivi della case famiglia: dal costo del lavoro al vitto all’abbigliamento fino ai servizi di base. “Un educatore professionista, con laurea magistrale prende intorno ai 1200 euro, facendo anche le notti – conclude Marelli.
Nelle 100 euro ci rientra tutto: le comunità sono case nelle case, hanno 10 ragazzi quelle educative, 7 quelle familiari. Alcune rette, non solo nel meridione, sono sotto questo importo e le cooperative sono spesso in perdita. Bisognerebbe smettetela di dire stupidaggini. Questo è negativo nei confronti delle famiglie ed è umiliante nei confronti dei ragazzi. Ed è una stortura non solo politica ma anche umana”

Leggi l’articolo

Pin It on Pinterest

Share This